Metti un pomeriggio al cinema..

 
…dopo una full immersion nel cinema italiano delle ultime settimane (aihmè, sono ancora in debito con "Pranzo di Ferragosto")…e soprattutto dopo un pomeriggio alla Feltrinelli con niente poco di meno che TONI SERVILLO!!!!!…oggi mi sono presa una una piccola pausa e ho visto "A prova di spia" dei fratelli Coen, ritornati dopo il successone di "Non è un paese per vecchi" con un film..uhmmm…un film che mi ha lasciata persuasa più che perplessa…una trama assurda, che sembra inconcludente, perchè di non facilissima comprensione, direi "macchinosamente" idiota…definita da chi se ne intende del genere "thriller comico"…il che la dice dice lunga su quanto è stato facile inquadrare il film!…c’è chi dice che  i film dei Coen si dividono in due categorie, quelli come "non è un paese per vecchi", in cui c’è una certa partecipazione emotiva dei registi, e quelli come questo, in cui i Coen sembrano prendere le distanze dai personaggi, definendone in maniera spietata i caratteri di dabenaggine e povertà morale, e condannandoli con la loro ferocia ironica. Sembra un film minore, e probabilmente verrà archivato proprio così nella filmografia dei Coen, ma secondo me è non del tutto giusta, questa definizione. Questo film merita di più, anche perchè ha un cast d’eccezione …e diciamola tutta, anche perchè c’è George!!!…qui divento vergognosamente di parte e poco obiettiva…ma non è colpa mia, se quest’uomo diventa più affascinante ogni volta che lo vedo!Incredibile!!!! 🙂 …e poi eccezionale nella parte di questo personaggio assurdo, ipocondriaco, maniaco del sesso e con attacchi di paranoia…ironico e folle al punto giusto!…ah, e mica me li scordo…john malkovich e brad Pitt…applausi pure a loro, semplicemente perfetti, soprattutto Brad Pitt, nel ruolo che veramente gli si addice di più…quello un palestrato semi-deficiente. Su tutti, la critica feroce e neanche così latente sulla politica americana, dove gli uomini dell’Intelligence sono considerati nè più nè meno che una massa di cretini e miopi; tant’è che la battuta conclusiva sarà affidata proprio al capo della CIA, che sintentizza anche molti dei commenti che ho ascoltato all’uscita dal cinema…" …che cazzo di casino!". A me è piaciuto moltissimo, non è un film "solito"…ma almeno una volta all’anno "licet insanire". Buona visione!
 

000d60aa06df09812f815f

 

arton12651-c5705

Annunci

Informazioni su Tittypssc

"Padrona di niente, schiava di nessuno"
Questa voce è stata pubblicata in Cinema. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Metti un pomeriggio al cinema..

  1. Francesco Zappia ha detto:

    Mi associo alla "critica", aggiungendo che il film è leggero però ti lascia un retrogusto moooolto amaro che sa di marcio. Grandi Coen e grande John Malcovich (uno dei miei attori preferiti).

  2. roxana ha detto:

    blog interessante….UN SALUTO….fuego

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...