prove d’autunno…

 
..beh, non so nel resto dello Stivale, ma qui a Roma abbiamo vissuto in questo week end abbiamo affrontato il cambio stagione…pioggia battente venerdì sera…e temperature ben più basse da quella sera. Dicono che abbiamo definitivamente archiviato la bella stagione. Tant’è, ce ne faremo una ragione e ci prepareremo ad un bell’autunno ventoso e magari mite…che a me il freddo non piace! Io cmq ne ho approfittato per fare il pieno di "cinema"…sabato scorso avevo scelto di ridere un po’, e quindi ho visto "IL seme della discordia". Confesso, non conoscevo Pappi Corsicato, e ammetto che è stata una bella scoperta…molto colorato, molto divertente…e tra un colore sgargiante e risate intelligenti ha lasciato in bocca anche un bel retrogusto, tipico di quei film chemeritano di essere visti.
 
 17034
 
Ieri invece ho visto il film di Avati, "Il papà di Giovanna"…e devo dire che se sono stata contenta praticamente "a scatola chiusa" per la Coppa Volpi assegnata a Silvio Orlando, perchè pur non avendo visto il film, l’adoro da sempre e penso che sia davvero il migliore attore italiano del momento (un momento che dura da diversi anni, per la verità), molto di più lo sono stata dopo aver visto questo film: una storia intensa, forte e "meritevole di essere raccontata" (e visto i soggetti che circolano ultimamente, credo che questo sia il complimento più bello), interpretata magistralmente da Orlando e il resto del cast. Nota di merito a parte, doverosa, per un Ezio Greggio che mi ha stupito ed è stato sicuramente all’altezza del ruolo e del cast che ha affiancato.

20080908122459papagiovanna

 
…e Poi stasera è stata la volta di Ozpetek…Per quanto riguarda "Un giorno perfetto"io ho commesso, da spettatrice, almeno due errori che definirei "banali"e che mi hanno impedito di godermi il film fino in fondo: ho letto prima il libro (anche se praticamente lo sanno anche i bambini che NON SI FA) e, soprattutto, mi sono fatte delle aspettative molto "alte", che derivano dall’amore che ho per il genio artistico del regista e dalla simpatia che provo per Valerio Mastandrea e la Ferrari (anche se…’sta Ferrari…è dappertutto…). So che a Venezia la critica l’ha accolto con freddezza. Beh, a me non ha fatto impazzire, ma è piaciuto. Ha dato un "versione" interessante della storia della Mazzucco…e poi la fotografia e la colonna sonora sono state perfette…e la location è eccezionale. Io non potrò mai dire "non mi piace" di un film che è ambientato a Roma…perchè Roma è davvero un teatro di posa naturale, è l’ambientazione ideale per qualsiasi tipo di storia, dal tragico alla commedia, dal giallo al nero…Tutto può succedere a Roma…ed il bello che è così nella vita di tutti i giorni, e non solo "al cinematografo"…da questo punto di vista Ozpetek non sbaglia mai, anche perchè nei suoi film Roma appare per quello che è: come una donna bellissima e ricca di fascino raccontata da un uomo innamorato pazzo di lei, capace di far apparire il bello anche nei difetti e nelle mancanze.

la-locandina-di-un-giorno-perfetto-84599_thumb

 
Insomma, io ve li consiglio tutti e tre…e se pazientate qualche giorno vi dirò qualcosa anche di "pranzo di Ferragosto"..così, tanto per chiudere il quartetto "veneziano" dei film italiani in concorso.
Notte a tutti…e sogni di "celluloide"! 🙂
 

Annunci

Informazioni su Tittypssc

"Padrona di niente, schiava di nessuno"
Questa voce è stata pubblicata in Mia Vita. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...