mie poesie…

 
non so se ho imparato prima a scrivere o a parlare…
fatto sta che  scrivere per me è importantissimo…ètante volte
è l’unica cosa che rende bella la mia vita…
qui di seguito inserisco alcune poesie che ho composto in questi anni…mi piace condividerle con voi…
Besos…
 
 
 


IL SOGNO.

 

Cercarti fra i mille angoli oscuri

Di un labirinto…

…Sognare di ritrovarti

In ogni momento buio della mia vita…

…e scoprire che tu ESISTI…

Ma solo in fondo al mio cuore.

 

(1996)


PIETRE

 

Sull’orlo di un

                          Precipizio

Lancio una pietra

                              E poi un’altra

E poi un’altra

                        …e un’altra ancora.

E’ la mia vita

                      Sono i miei giorni…

Tutti quei giorni

                           Che ho scordato di vivere.

 

(1997)


VENTO IN FACCIA.

 

 Ho bisogno di te.

                                 Ho bisogno dei tuoi

                                 Grandi occhi verdi

                                   Spalancati su me

 

Innamorati-forse-

                                 Di ciò che – in realtà – non sono

                                 Di ciò che – in realtà – non ho.

 

Ho bisogno di te.

                                 Ho bisogno di quel brivido caldo

                                           Che mi mozza il fiato

                                        Che mi annebbia il cuore.

 

Ho bisogno di te.

                                 Ho bisogno di quegli attimi rubati

                                                Ad un’altra vita

                                                  Ad un altro te

                                                Ad un’altra me…

Che – forse – altrove,

                                    in un altro tempo

                                     in un altro luogo

                                   in un altro quando…

                                     Vivono una storia

                                 Che ha il dolce sapore

                                       Di lunghe notti

                                        E miti risvegli,

                                      di caldi abbracci

                                       e sicure parole.

 

Ho bisogno di te.

                                    Ho bisogno del vento in faccia

                                   Che per un attimo mi fa sentire

                                                      Viva…vera.

 

Ho bisogno di te.

                                    Ho bisogno di questo lungo sogno,

                                             di questa dolce illusione

                                              di quest’istante eterno

                                               che è il mio Paradiso.

 

(25 settembre 2000)

 

 


BRICIOLE D’AMORE

 

Briciole d’amore

Sparse qua e là lungo cammino…

Briciole d’amore

Raccolte con l’avidità di un cuore

Affamato di tenerezza,

di gioia, di sorrisi…

Briciole d’amore

Rubate a chi, forse,

ha più fame di me…

 

Ma…se non mangio quelle briciole

La mia anima morrà.

Ed io non voglio mischiarmi

Alla schiera dei tanti

Morti viventi

Che camminano nel mondo

Con gli occhi spenti

E i visi smunti…

 

E la incontri ad ogni angolo

La gente affamata

Di tenerezza,

di gioia

di sorrisi

 

E la ritrovi ogni sera

Questa fame…

Nascosta tra le prime rughe,

i primi capelli bianchi…

e la senti ogni notte

questa fame…

che non ti fa dorminre

che non ti fa sognare

che non ti fa sperare…

 

E allora ti accontenti delle briciole…

Tutto,

pur di non morire dentro.

 (9 maggio 2001)


IL MARE DELLA VITA (*)

(in morte di un amore)

 

Credo che nel mare della Vita

Non tutte le gocce hanno la stessa importanza

E soprattutto, solo poche di esse

Riescono a calmare la mia sete d’Infinito,

la mia sete di te…

di te che sei

così vicino ma così lontano

così semplice ma così complicato

così indifferente ma così solo…

“Solitudine” è il nome che daremo a quest’amore.

 

(4 maggio 2002)

 

(*) Poesia edita nel Volume Antologico "Verrà il Mattino e avrà un tuo verso-Raccolta di poesie d’amore- Vol. III" –ALETTI EDITORE 2006

 

 


TAMBURI LONTANI.

 

Intorno a me,

rumore assordante

vite in movimento

incessante

estenuante

invadente.

 

E dentro me

Rumore silente

Di un’anima che giace

Sconfitta,

ma non arresa.

 

Se la vita si agita

E l’anima tace,

l’equilibrio è una corda tesa

e noi siamo equilibristi

con una gamba sola.

 

E tutto intorno

Il vuoto

Suonato al ritmo

Di un tamburo africano

 

(14 marzo 2003____h 01,22)


 

10 AGOSTO

 

Le stelle cadenti

Sono gocce di cielo

Che Dio ci regala

Per dissetare

La nostra sete d’Infinito.

 

(10 agosto 2003)

 


AL TAVOLO DI UNA BIRRERIA

(ovvero: a Erasmo da Rotterdam e a Paco)

 

Tedesco…italiano…inglese

La lingua non conta,

ciò che conta è la voglia di esserci.

 

Tedesco, italiano, inglese…

La lingua non conta,

contano i sorrisi sinceri

e gli sguardi un po’ impacciati…

 

Tedesco, italiano, inglese…

La lingua non conta,

c’è un linguaggio universale:

è la libertà di questa età.

 

(25 febbraio 2004, h 22.38)


 

A TUTTI I SUD DEL MONDO

(ovvero:…ed io ci sto. Per Rino)

 

Al Sud in cui sono nata

                   E che mi porto nel cuore.

        

Al Sud di ogni terra che ho conosciuto

                   E che ha lasciato una traccia nella mia vita.

                 

Al Sud di questa Vita

                  Che continuo ad esplorare

                  Sperando di non fermarmi mai.   

                              

Al Sud del mio cuore,

                   il posto più nascosto e più vivo,

                   il centro d’ogni mio desiderio.

 

Al Sud del mio amore

                   E di ogni mia illusione

                   Che il primo Vento del nord ha travolto.

 

Al mio Sud

                   Povero, dimenticato, ignorato

Ad ogni Sud

                   Che lotta, che soffre, che vive…

 

A tutti i Sud del mondo,

                   a tutte le strade percorse

                   e a tutti percorsi che mi aspettano…

                   questo canto…e questo sogno

                   lungo una Vita.

 

(26 febbraio 2004)

 

 

 


 

E INTANTO IL MONDO VIVE

(ovvero: un letto a castello)

 

Anima confusa

Su una strada troppo dritta,

questa andatura sbilenca

fa sbandare me

e fa ridere gli altri.

 

Non temo la solitudine,

da troppi anni è la mia sola compagna.

 

Non temo il silenzio,

da troppo tempo la sua è la sola voce amica.

 

Temo la compassione,

ferisce il mio orgoglio.

 

E temo il mio orgoglio,

mi allontana da tutti.

 

Anima immota,

nessuno scorge il mio andare

e, sola, passo nella vita altrui

e scivolo via…

come acqua di un fiune

il cui corso nessuno fermerà.

 

(21 maggio 2004)

 


Annunci

Informazioni su Tittypssc

"Padrona di niente, schiava di nessuno"
Questa voce è stata pubblicata in mie poesie.... Contrassegna il permalink.

8 risposte a mie poesie…

  1. LeFantômeDeL'Opéra. ha detto:

    FANTASMADELL\’OPERAE\’QUI…VOTATEILSUOBLOG…SONO BELLE poesie, non c\’e\’ che dire..ne sono molte, non le ho lette tutte..alcune mi hanno dato un\’impressione forte..forse anche per il modo con cui son disposte le parole..ai miei occhi questo ha lanciato un messaggio che ha raddoppiato il senso di quelle poesie, l\’impatto, almeno per me è stato suggestivo..era progettato cosi\’, o è una felice combinazione casuale?il discorso che ho fatto riguarda tutte le poesie, ma in particoalre pietre. che è davvero bella.vento in faccia è un crescendo di emozioni.tamburi africani è molto bella, ti colpisce piacevolmente..Alla prossimaF.d.O.

  2. Francesco ha detto:

    Ciao, benvenuta a Hogwarts! Il rifugio fantastico è sempre contento di <<inghiottire>> nuove persone. D’altronde lo sponsor del fantasma è validissimo. Anche lui è iscritto, da un po’. Ho letto con occhio saggio le tue poesie. Esse spesso sono frutto di una sensibilità acuta e spesso non compresa. Lo so bene, diciamo che ….. ho le mie esperienze poetiche (PS. Che non si sappia a Hogwarts!). Cmq sei molto brava, continua così. Ora vado, per qualunque dubbio sai dove trovarmi, tanto da oggi, <<fantasticamente>> ci vedremo + spesso. Bye bye!!

  3. erica ha detto:

    Pietre e 10 agosto sono bellissime….complimenti sei proprio brava e mi sai emozionare…….spero come me, anche tanti altri….la poesia appartiene agli animi nobil…..e tu ce l\’hai….

  4. 000°°°aNNa°°°000 ha detto:

    ciao sono aNNa.
    mi e\’ piaciuta moltissimo TAMBURI LONTANI, e\’ bellissima.
    aNNa

  5. 000°°°aNNa°°°000 ha detto:

    ciao sono aNNa.
    mi e\’ piaciuta moltissimo TAMBURI LONTANI, e\’ bellissima.
    aNNa

  6. Jules ha detto:

    bu\’…io sono un po\’ discorde dai precedenti commenti,non per mia vanita\’ ne\’ per gelosia per quello che e\’ uno scritto abile me immaturo;non sono un critico ne pretendo di essere un poeta,anche io come te scrivo,ma mi da fastidio chi come te ostenta questa dote,dote che poi viene umiliata da posteri che con il loro farfugliare inutile sprecano cio\’ che e\’ in se l\’arte.L\’arte e\’ per pochi,e quei pochi non siamo ne io ne te,ma le persone come noi due sono ostinate a credersi poeti qunado non sono che poveri mortali;mi dispiace se appariro\’ cinico o forse invidioso,il fatto e\’ che riconosco chi conosce il suono delle parole e ho la consapevolezza di come voi poveri posteri abbiate la capacita\’ di annebbiarvi la mente con dei semplici suoni…la poesia,l\’arte,credete forse che risieda in qualche mostra o in qualche libro?forse non avete capito come essa sia guidata dalle moire,ma in fin dei conti non potreste capire;starete pensando che sono un vile che va in giro per i blog credendo di essere dio;non sono dio,dio e\’ morto e comunque la mia e\’ un opinione,che voi ne tratteniate il significato o no poco importa,anche perche\’ forse sareste annebbiati dalla collera verso queste parole.Smettila di mettere i tuoi prodotti sul web,lo dico per te,nascondili,modellali,poi un giorno li ritrovi e ci scriv qualcosa…magari scrivi un libro,in fin dei conti se gente come federico moccia e melissa p.sono riusciti a vendere milioni di copie non vedo come tu non possa riuscirci…Ah,per la cronaca sono un  grande estimatore di CHARLES BUKOWSKY…impara da lui…

  7. Domenico ha detto:

    Persona sensibile, non c\’e\’ dubbio.Piaciute, le mie puoi leggerle su http://www.librovirtuale.com
    Domenico Bellistri

  8. luca ha detto:

    sono stupende…. sono bellissime le sensazioni che si percepiscono… delle sensazioni di vastità, immensità… ma anche la sensazione di sentirsi talvolta intrappolata, forse nel silenzio… varie sensazioni, e sentimenti, ma che lasciano nell\’animo del lettore la gioia immensa per essere stato parte del tuo percorso, e per averti accompagnata lungo questo percorso mano nella mano…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...